Ma cosa fai con quello smartphone?

Smartphone-plant-blog-article-cover

Oggi in Italia possiamo contare 50 milioni di utilizzatori di internet, per dirlo in altri termini, un 80% abbondante della popolazione vive una vita connessa, ovviamente connessa alla grande rete si intende. E tu, cosa fai con quello smartphone?

Ma cosa ce ne facciamo di questa connessione?

Senza pensarci due volte, sicuramente risponderemmo all’unisono “App e social network!”.

Bene, è vero. Ad oggi più di 40 milioni di Italiani sono censiti sui vari noti portali come Facebook, Instagram, YouTube, LinkedIn e altri.

Le app di social network sono installate sulla stragrande maggioranza degli smartphone in circolazione e affiancano tantissimi altri servizi che ben conosciamo: intrattenimento, shopping, finanza, sport e tanto tanto altro.

Andando più nel profondo è facile accorgersi che il social network non è nient’altro che “un luogo dove accadono cose”, in un certo senso prendere in mano il cellulare e schiacciare l’iconcina con la “F” è un po’ come salire in auto e andare al centro commerciale: vedere gli amici, leggere le notizie del giorno, scambiare un’opinione, guardare le vetrine, comprare quella cosa che tanto volevamo e anche passare un momento rilassante, sono tutte attività che possiamo vivere offline così come online.

Poco a poco ci siamo ritrovati con tutto questo in tasca, molto silenziosamente le nostre abitudini sono cambiate: sono diventate più accessibili e, ammettiamolo, anche in un certo senso più affascinanti.

Grazie ai social network possiamo in ogni istante chiacchierare con i nostri amici più cari, rimanere in contatto con i parenti lontani, facile immaginare quanto tempo ci si spenda sopra.

È stimato che ogni iscritto passi circa 2 ore al giorno sulle varie piattaforme social.

Un dato molto interessante che emerge è che oltre il 30% degli utilizzatori dei social usa le piattaforme per la loro professione.

In linea con i cambiamenti di abitudini che soprattuto in questi ultimi anni stanno investendo i consumatori, anche aziende e professionisti hanno fatto della rete un luogo di lavoro.

Sui social network e in generale online, ogni giorno, migliaia di italiani si informano, acquistano, svolgono la propria professione.

Tantissime attività oggi hanno deciso di estendersi nella direzione digitale e ne stanno traendo svariati vantaggi, il potenziale è illimitato e le armi a disposizione sono quasi infinite.

Una studiata presenza digitale significa per un’azienda essere sempre presente per i suoi clienti, essere pronta a presentarsi anche a chi passa quasi per caso.

Ecco perché sempre più attività stanno estendendo il loro campo d’azione verso il digitale.

I consumatori cambiano, le loro abitudini, le loro necessità e i loro desideri cambiano. 

Fonte: wearesocial.com

Rimani aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere notizie quando pubblicheremo un nuovo articolo.
 
Consenso*
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

Potrebbe interessarti anche

Rebranding: chi lo ha fatto bene nel 2021

Se hai già letto i nostri articoli riguardanti i brand ed i loro caratteri sai quanto l'immagine, non solo visiva, di un'azienda può influenzare...

Alla scoperta dei tuoi limiti

Continua il nostro viaggio alla scoperta di come costruire un brand in grado di catturare i nostri clienti e che possa durare nel tempo....

Psicologia del colore nel logo design: ecco perché è superata

Sicuramente ti sarà capitato ad un certo punto della progettazione del logo della tua azienda di chiederti quale o quali colori utilizzare per dargli...